Boom di iscrizioni nelle ultime settimane

+35% di presenze rispetto al 2018, 300 gli stranieri e oltre 40 nazioni rappresentate per un forte indotto economico nella zona

GUARDA VIDEO PRESENTAZIONE

VERBANIA – Con l’inaugurazione avvenuta oggi dello Sport Expo, collocato all’interno del Centro Eventi “IL MAGGIORE” a Verbania-Pallanza, apre oggi ufficialmente la 12^ edizione della Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon, organizzata da Sport Pro-Motions Asd, gara che può fregiarsi del titolo di ‘più veloce d’Italia’ nel 2018, quinta al mondo, e Silver Label Fidal. Partenza anticipata e fissata alle ore 9, mentre alle 9.50 per la 10km.

Domenica ancora una volta si correrà da Verbania dove è situata la partenza, a Stresa, dove è posizionato l’arrivo, coprendo ben quattro distanze di gara: la mezza maratona Fidal 21,097km e la 10km così come la 21k e la 10k non competitive, gare queste ultime due accessibili a tutti senza necessità di tesseramento o certificati medici, un’ottima occasione per mettersi alla prova, dal neofita al runner assiduo.

Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon che si è rivelata un successo in questa edizione andando a toccare i 2000 iscritti totali alle varie distanze, un incremento del 35% rispetto all’anno passato e non lontano dal record di partecipazione di qualche anno fa. Un sold-out quasi inatteso ma non casuale. E’ un risultato frutto del lavoro di promozione dello staff di Sport Pro-Motions Asd coadiuvato dal Presidente Paolo Ottone che ha girato l’Italia e l’Europa per pubblicizzare la gara ed il territorio. Ancora una volta la Nexia Audirevi Lago Maggiore Half Marathon si conferma come l’evento sportivo più partecipato ed importante del Vco e che genera un forte indotto economico immediato e reale per tutte le strutture ricettivo-turistiche locali.

Le statistiche parlano di ben 42 Nazioni estere rappresentate con circa 300 stranieri, alcuni provenienti anche da Messico o da altri Paese extra europei, a conferma di quanto il Lago Maggiore ed i suoi panorami, piacciano all’estero. 1400 gli uomini, 600 le donne che renderanno molto rosa questa edizione, una quota del 30% di presenza femminile è più alta dello standard generale delle gare di corsa italiane. Le province più rappresentate sono quelle di Milano, Varese e Novara, con circa il 50% delle presenze totali.

Migliaia i partecipanti che dopo il 59’06” del vincitore del 2018 hanno probabilmente recepito il messaggio che sulle sponde del ‘Percorso più panoramico d’Italia’ non solo è piacevole esserci, ma soprattutto si può correre forte e magari fissare un nuovo primato personale sulla distanza. La sfida con il cronometro per ogni runner è qualcosa di speciale e quotidiano, allenamento o gara che sia.